Etichette

sabato 16 giugno 2018

Ganoderma

Noto e usato da secoli nel settore della medicina cinese, il Ganoderma ha tra i molteplici nomignoli con la quale è famoso, anche quello di "fungo dei mille anni", per la sua capacità di garantire salute e lunga vita a chi lo utilizza. Una notorietà meritata stando anche a un nuovo studio eseguito da centri di ricerca universitari di Beijing e Shenyang in Cina. La facoltà di antinvecchiamento del Ganoderma, da quale si ricavano estratti e integratori facilmente reperibili in farmacia o in erboristeria, è causato essenzialmente dalla sua capacità antiossidante che combatte gli effetti negativi dei radicali liberi, a cui si aggiunge l'efficacia nel modulare le difese immunitarie dell'organismo. Ma a questo prezioso fungo, la ricerca ha riconosciuto anche specifiche virtù anti-neurodegenerative, che conservano giovani specialmente le cellule nervose. I suoi effetti a favore della longevità sono connessi comunque alla capacità di prevenire patologie come il diabete e il cancro. La ricerca sul Ganoderma ora prosegue per ottenere un quadro complessivo di tutti i principi attivi che fanno del fungo un autentico elisir di lunga vita.

Nessun commento:

Posta un commento